Salerno, preti “no vax”, Polichetti (UDC) scrive al vescovo Bellandi

Sacerdoti “no vax”, la lettera di Mario Polichetti al vescovo di Salerno. Il coordinatore provinciale dell’Udc, nonché vicesegretario regionale e responsabile nazionale sanità, scrive a monsignor Andrea Bellandi sollecitando una presa di posizione chiara e netta nei confronti dei sacerdoti che non si sono sottoposti al vaccino anti Covid.

Per Polichetti i sacerdoti devono, anche in questa circostanza, essere testimoni e non solo oratori. “Specie in ambito di salute pubblica, il sacerdote che vive tra il popolo non può esimersi dal dare per primo l’esempio di condivisione delle direttive sanitarie a prescindere dalle proprie convinzioni”. Polichetti invita il vescovo ad un controllo capillare, dal momento che viene riferito che si continua ad amministrare la comunione pur non vaccinati.

“Sono certo che lei comprenderà queste osservazioni dettate dalla drammaticità del momento – conclude Polichetti – che non consente superficialità e disobbedienza alle regole cui tutti siamo tenuti ad attenerci e che, se non osservate, vanificherebbero il sacrificio umano anche in termini di vite, che tutti stiamo sopportando”.

Commenti

commenti