Ven. Giu 14th, 2024
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
È stata inaugurata presso il porto di Agropoli, l’isola ecologica informatizzata e videosorvegliata. Presenti il sindaco Roberto Mutalipassi e diversi componenti della giunta e del consiglio comunale. È destinata al momento ai soli esercenti che operano nella zona (Piazza delle Mercanzie, via Mazzini e via Patella) ma, dopo un periodo di prova, potrebbe essere estesa anche ai diportisti.
Inaugurato a Capaccio Paestum lo sportello informativo per i giovani. Si tratta di uno strumento concreto, per favorire l’inserimento o il reinserimento dei giovani nel mondo del lavoro e la loro partecipazione alla vita della comunità. I nuovi uffici, ubicati presso la stazione di Paestum, saranno anche la sede dello Sportello Europa e del Forum dei giovani. Saranno aperti tutti i giorni, dal lunedì alla domenica.
Gli studenti campani beneficiari della borsa di studio Io studio possono ritirare la borsa di studio relativa all’anno scolastico in corso. Lo rende noto l’assessore regionale alla scuola Lucia Fortini. Le famiglie possono ritirare il contributo presso qualsiasi Ufficio Postale del territorio nazionale, comunicando all’operatore di dover ricevere la borsa di studio erogata dal Ministero dell’Istruzione e del merito, attraverso la consegna della Carta Postepay “Borsa di studio” – su cui è stato già accreditato il bonus – ed esibendo il codice fiscale e documento di identità in corso di validità.
Il comune di Castellabate ha approvato in Giunta l’acquisizione del software denominato targa System un sistema di controllo del territorio per il riconoscimento delle targhe delle vetture che permetterà il controllo dei veicoli che circolano sull’intero territorio. Tramite la scansione della targa il sistema riconosce i veicoli rubati o quelli presenti nella Black List della polizia verificando la regolarità della documentazione per la circolazione o altre anomalie
Importante riconoscimento da parte del Ministero del Turismo al progetto “Cilento Outdoor, progetto di valorizzazione e promozione del Cammino di San Nilo”, ammesso a finanziamento per quasi un milione di euro. Il progetto è finalizzato alla valorizzazione del brand Cilento attraverso il Cammino di San Nilo. Un progetto di mobilità lenta che vuole tutelare l’ambiente, valorizzando le risorse naturalistiche del Cilento, e che accompagna gli amanti della natura e del trekking in un itinerario da Sapri a Palinuro lungo 100 km. Il progetto candidato dalla Comunità Montana Bussento, Lambro e Mingardo, è risultato primo nella graduatoria nazionale, tra 240 istanze presentate, risultando tra i 15 progetti finanziati in tutta Italia.
A Nocera Inferiore arrivano le strisce pedonali con i colori dell’arcobaleno, che l’amministrazione ha voluto far realizzare nei pressi delle scuole, i luoghi deputati alla crescita dei ragazzi ma anche alla diffusione dei temi della pace e dell’inclusione. La nuova segnaletica orizzontale per l’attraversamento pedonale, dunque, diventa multicolore: “un messaggio per la pace da ricordare davanti agli istituti scolastici, case della cultura e dell’istruzione, in un tempo attraversato da tanti conflitti internazionali”, spiegano da Palazzo di Città.
A Caggiano è stato ricavato un nuovo spazio nell’Antiquarium Biblioteca comunale “Nicola Lamattina” destinato ad attività culturali.
L’ambiente si sta arricchendo, grazie a un contributo regionale, di una pregevole libreria in allestimento, creata dalle esperte mani di Vittorio Cafaro.
I funzionari della Soprintendenza di Salerno hanno seguito in presenza tutte le attività di dislocamento dei reperti storici presenti nell’Antiquarium, svolte con professionalità e competenza volontaria dalla società Arte Pietra di Caggiano.
A Bellizzi parte il progetto “Album dei ricordi” per ricostruire la storia degli ultimi decenni della cittadina, tra le più “giovani” della provincia di Salerno. Il progetto punta a realizzare una raccolta fotografica dedicata ai luoghi e ai volti della cittadina, alla sua storia. Per realizzare questo album dei ricordi collettivo, la cui creazione vedrà la partecipazione di tutti gli studi fotografici della città, il comune chiama a raccolta tutti i cittadini. “Rovistate nei cassetti e tirate fuori le vostre foto” è l’appello lanciato sui social. La mostra permanente sarà esposta nelle piazze e nei giardini di Bellizzi

 

Commenti

commenti

Di Annavelia Salerno

Giornalista professionista a Radio Alfa, direttore responsabile di Voci dal Cilento, ma prima di tutto mamma, moglie, figlia e sorella

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi