In 60 km le bellezze dei Picentini. Gal Colline Salernitane partecipa al progetto “Cammini e Sentieri”

Il GAL Colline Salernitane partecipa al progetto di Cooperazione denominato “Cammini e Sentieri”, che vede impegnati i GAL della Campania e che ha come ambizione quella di costruire un cammino della Campania di circa seicento chilometri. 

Per i nove comuni PICENTINI, il GAL ha proposto  il suo itinerario, che in 60 kilometri collega ambiente, paesaggio, cultura, storia, religiosità, agroalimentare e folklore,  collegando i nove comuni in un’ottica di unità ed identità.

Il cammino delle Colline Salernitane parte e/o termina dal comune di San Mango Piemonte, con il suo Eremo di San Magno; passando per Castiglione del Genovesi, con la casa natale dell’Economista Antonio Genovesi; proseguendo per San Cipriano Picentino, dove troviamo il Palazzo delle culture con Jacopo Sannazaro; quindi passando per Giffoni Sei Casali, con le antiche ramiere di Prepezzano o il borgo di Sieti “paese albergo”; Giffoni Valle Piana, con il convento di Santa Maria in Carbonara e le miniere di ittiolo; quindi proseguendo verso Montecorvino Rovella con il santuario della Madonna dell’Eterno; Acerno con i suoi mulini e le cartiere, esempi di archeologia industriale; Montecorvino Pugliano, dove troviamo il bosco di San Benedetto, un polmone verde scrigno di biodiversità; per terminare e/o ripartire da  Olevano Sul Tusciano, famosa per le Grotte dell’Angelo candidate a Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Commenti

commenti