Festa della Repubblica. consegnati 46 diplomi di onorificenza ad altrettanti cittadini salernitani

prefettura_salernoSono cittadini salernitani 46 tra i nuovi cavalieri al merito della Repubblica Italiana nominati dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, consegnate lo scorso 2 giugno  a Salerno nel corso della cerimonia organizzata nel giorno del 71esimo anniversario della Festa della Repubblica.

I diplomi sono stati consegnati dal prefetto di Salerno Salvatore Malfi alla presenza di sindaci ed autorità. Nell’ambito delle celebrazioni della Festa della Repubblica, svoltasi a Piazza Amendola, sono state consegnate le onorificenze al Merito con i diplomi di Cavalieri al merito a Antonio Abbagnara, dipendente regionale del settore turismo e in esercizio della propria funzione presso l’azienda di soggiorno e turismo di Amalfi, Gennaro Anastasio, coordinatore voli speciali e relazioni internazionali Alitalia, a  Giuseppe Di Lucia (già brigadiere capo dei carabinieri, segretario sezione Agropoli associazioni carabinieri e combattenti e reduci); Liberato La Trecchia (già maresciallo carabinieri e presidente sezione Agropoli associazioni carabinieri e combattenti e reduci); Gregorio Marchio (già docente di educazione tecnica); Salvatore Carrano (primo maresciallo luogotenente esercito); Marcello Piacentini (generale medico esercito); Carmine Granito (giornalista); Italo Savarese (Guardia di Finanza Napoli); Giovanna Mascolo Vitale (Ispettorato territoriale del Lavoro di Salerno); Antonio Massa (dirigente medico ospedale Cava); Massimiliano Papa (maresciallo capo carabinieri Sapri); Marco Botta (scienze aziendali ed esperto formazione professionale); Flavia Falcone (funzionaria Comune di Eboli); Silvana Pacifico (avvocato, collabora con la Caritas); Antonio Salvati (maresciallo luogotenente Capitaneria di Porto di Salerno); Pasquale D’Arco (maresciallo capo carabinieri tutela ambiente); Luigi Paciello (vice brigadiere carabinieri Nocera Inferiore); Geremia Vassallo (maresciallo guardia di finanza Salerno); Paolo Attianese (docente universitario, facoltà di farmacia); Eusterio Caruccio (vice brigadiere carabinieri Agropoli); Eugenio Del Regno (luogotenente carabinieri comando provinciale); Amedeo La Greca (già docente materie letterarie, fondatore di centri culturali nel Cilento); Nicola Moranelli (ex funzionario Ispettorato Territoriale del Lavoro); Mario Vivone (già ispettore capo polizia, assessore Comune Pontecagnano); Domenico Bevilacqua (primo maresciallo esercito); Vincenzo Caiazzo (brigadiere carabinieri Nocera Inferiore); Domenico Baldassarri (appuntato carabinieri Sapri); Santo De Rosa (maresciallo comandante carabinieri San Gregorio Magno); Amedeo Caprio (già ispettore capo polizia); Massimiliano Santillo (vice brigadiere carabinieri Sapri); Aniello Fiorito (primo maresciallo luogotenente Ufficio circondariale marittimo di Agropoli); Mariano Formicola (già sovrintendente capo polizia); Giacomo Lo Cascio (luogotenente carabinieri Mercatello); Giuseppe Manzo (addetto stampa Asl Salerno); Giuseppe Petrosino (luogotenente polizia Tribunale Minori); Silvia Rinaldi (avvocato, vice procuratore onorario); Ciro Scafarto (luogotenente carabinieri nucleo ecologico); Giovanni Sciancalepore (docente universitario); Domenico Sessa (assistente tributario); Giovanni Volpe (ingegnere, coordinatore area vigilanza tecnica Ispettorato Lavoro Salerno); Diploma di Grande Ufficiale a Gianfranco Urti (già questore di Terni e Viterbo). Ufficiali: Mariella Gargano (vice capo gabinetto Miur); Pierluigi Ferraro (già vice questore aggiunto). Medaglia d’onore alla memoria ad Emilio Picciano, ex deportato. Attestato di benemerenza al sottotenente dei carabinieri Nicola De Maio.

Commenti

commenti